Archivi tag: sport

VALE ROSSI, COCCOLE HOT IN BARCA CON MARWA -FOTO

valentino rossi, marwa kebi, gossip, sexi, vip, foto, news, notizie, sport,news,notizie,notizia,attualitàHa ormai trovato l’amore Valentino Rossi. Il campione di motociclismo è stato paparazzato da “Oggi” sul suo yacht in compagnia di un gruppo di amici e della fidanzata Marwa Klebi, che frequenta da tre anni ma con cui è andato a convivere da poco. I due, in un ponte “affollato”, si concedono qualche coccola “hot” nascosti da una coperta. Ora, come dicono i bene informati, manca soltanto il matrimonio…

LEGGO

Thiago Silva a testa alta “Meritiamo questo scudetto”

Il difensore del Milan è carico: “Dobbiamo vincere, siamo sempre stati avanti in classifica e non è facile nel campionato italiano. Sogno piazza del Duomo piena di bandiere rossonere”. Sul suo futuro: “Sento la responsabilità di essere il successore di un fenomeno come Maldini. Spero di vincere la metà di quello che ha vinto lui. Nesta mi dà sicurezza, Mexes ci aiuterà molto”

0LJ1JPVF--300x145.jpgThiago Silva non ha dubbi: “Dobbiamo vincere questo scudetto, siamo sempre stati avanti in classifica e non è facile nel campionato italiano”. Il difensore del Milan è carico. La vittoria nel derby sull’Inter, in cui è stato uno dei migliori in campo, ha dato morale e convinzione. Agli avversari per la corsa al titolo pensa, ma neanche troppo. “Ce la giochiamo con Napoli ed Inter – dice ai microfoni di Sky Sport 24 – ma meritiamo quanto di buono stiamo facendo. E poi io voglio a tutti costi vincere il primo titolo della mia carriera, sogno di vedere piazza del Duomo piena di bandiere del Milan”.

ALLEGRI E LEONARDO — L’anno scorso sulla panchina del Milan c’era Leonardo, adesso Allegri: “Allegri mi piace perché ha una filosofia un po’ brasiliana, attacca senza aver paura di nessuno. È un po’ diverso da Leonardo. Al suo primo anno da allenatore Leo qualcosa sbagliava, ma ha fatto anche molte cose positive. All’Inter sta facendo meglio, ha più esperienza. Ma deve pensare anche alla difesa…”.

NESTA E MEXES — Thiago Silva gioca accanto a Nesta, al centro della difesa. E solo a sentirlo nominare gli si illumina lo sguardo: “Nesta è troppo importante per me, mi dà sicurezza”. E la prossima stagione dovrebbe arrivare Mexes: “Mi piace tanto e sono rimasto molto male per il suo infortunio. Spero torni presto, sono certo che ci potrà aiutare tanto”.

pato e ganso — Da brasiliano Thiago Silva commenta il momento magico di Pato: “Può diventare forte come Ronaldo, lo chiameremo Fenomeno”. E sul possibile arrivo di Ganso: “Sono certo che verrà da noi. È uno dei giocatori più forti in circolazione”:

inseguendo maldini — Il brasiliano ha poi parlato del suo futuro: “Io sono nella fase decisiva della mia carriera, sento la responsabilità di essere il successore di un calciatore come Paolo Maldini, un fenomeno. Spero che alla fine della mia carriera io abbia vinto anche la metà di quanto ha conseguito lui nella sua splendida vita sportiva. E come lui voglio rimanere qui per fare la storia del Milan”.

Gasport

Juve, accordo per il giovane portiere Branescu

C_3_Media_1200186_immagine_l.jpg

In Romania danno per concluso l’affare per il talento del CSM Ramnicu Valcea. Battuta la concorrenza di Manchester United e Aston Villa

La Juventus alla caccia in Romania di un futuro Buffon: la Signora ha sborsato infatti 400.000 euro per il portiere Laurentiu Branescu, 16 anni, giocatore per il quale ha battuto la concorrenza degli inglesi del Manchester United e dell’Aston Villa. Il trasferimento dal CSM Ramnicu Valcea era nell’aria dalla fine del 2010 ma soltanto ieri, scrive il quotidiano Evenimentul Zilei, le due società hanno siglato l’accordo definitivo.

Dopo aver provato con l’Aston Villa, Branescu è giunto anche alla corte del Manchester United dove ha fatto molta impressione, entrando direttamente in contatto con Sir Alex Ferguson e conoscendo anche David Beckam. Alla fine però, l’offerta migliore l’ha presentata la Juve che, oltre ai 400.000 euro, ha promesso bonus economici al club di Valcea nel momento in cui il portiere debutterà con la squadra in serie A. Branescu, alto 1,94, ha fatto il suo esordio nella serie B rumena a novembre 2009, a soli 15 anni, durante il match tra il CSM e l’Aroesul Turda vinto per 5-1 dalla formazione di casa

TUTTOSPORT

Coppa Italia – Tim cup 2011 Quarti dal 25 Gennaio sulla Rai

pallone_tv.jpgCoppa Italia 2010-2011 ecco le date dei turni del trofeo Tim Cup

Dopo le cronache su La 7 e La 7D dagli Ottavi di finale è la Rai a seguire l’evento in diretta sulle sue reti

Le date in calendario fino alla finale:

Ottavi di Finale: La Lega ha emesso (finalmente)  il calendario delle gare. Quando lo hanno pensato evidentemente non pensavano ad accoppiamenti con tutte squadre di A pertanto e visti gli impegni si presenta una “coppa spezzatino” con il primo ottavo settimana prossima e le altre partite a più di un mese di distanza tra cui il derby romano

Continua a leggere l’articolo

 

 

PALERMO GENOA STREAMING GRATIS DIRETTA SERIE A

Immagine.png

FORMAZIONI:

Palermo (4-3-1-2): Sirigu; Cassani, Muñoz, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Bacinovic, Nocerino; Pastore; Pinilla, Miccoli.
A disposizione: Benussi, Goian, Rigoni, Kasami, Garcia, Ilicic, Maccarone. All. Rossi

Genoa (4-4-2): Eduardo; Tomovic, Dainelli, Ranocchia, Criscito; Rossi, Veloso, Rafinha, Mesto; Toni, Destro.
A disposizione: Scarpi, Moretti, Kaladze, Polenta, Zuculini, Modesto, Rudolf. All. Gasperini

PER GUARDARE LA PARTITA CLICCA QUI

Juve, Demichelis e Bonera corrono per gennaio

C_3_Media_1156738_immagine_l.jpg

E’ caccia a un laterale più difensivo per coprire Krasic

Come in estate, gli occhi del mercato juventino so­no orientati sulle fasce, in par­ticolare su quella destra. Ri­spetto a giugno e luglio cam­bia la prospettiva. L’identikit ha caratteristiche più difensi­ve. Più un Chivu (ovviamente di fascia destra), che un Mai­con. Un laterale “bloccato” o un centrale adattabile a de­stra, abile in marcature, diago­nali e raddoppi. Il cambio di strategia non è casuale. Luigi Del Neri non ha rinnegato il suo dna offensivista, piuttosto è alla ricerca di maggiore equi­librio. Milos Krasic ha avuto un impatto devastante sulla squadra: dalla metà campo in su, diventa incontenibile. Limi­tarne le incursioni con compi­ti difensivi troppo impegnativi sarebbe come andare a caccia con una pistola giocattolo. Me­glio, dunque, rivedere gli equi­libri della corsia coprendo le spalle di Krasic con un terzino più di difesa che di affondo. Non a caso Marco Motta, il più offensivo della batteria, strada facendo si è visto superare nel­le gerarchie del tecnico da Leandro Rinaudo – centrale adattato in fascia, poi infortu­natosi – e Zdenek Grygera, buon mestierante ma dal freno a mano tirato.

NUOVE PISTE – Fino a gen­naio Del Neri dovrà lavorare su queste (limitate) varianti. Poi, come ha ribadito Giuseppe Marotta nei giorni scorsi, «proveremo a eliminare alcune contraddizioni. Siamo pronti a cogliere un’occasione e a valu­tare eventuali prestiti». Daniele Bonera, martedì in campo nella disfat­ta rossonera del Bernabéu, rientra nella schiera. Gli ottimi rapporti Juventus-Milan po­trebbero favorire uno scambio Grosso­Bonera. Tanto più che Allegri non è soddisfatto da nessun centrale, di questi tem­pi… A spingere è soprattutto Marotta, visto che il terzino bianconero a Torino continua a non trovare spazio. Se il Milan si qualificherà agli ottavi di Champions, l’ex difensore di Parma e Brescia da febbraio sarebbe utilizzabile pure in Europa League.

CASO DE MICHELIS – Sempre più turbolenta, stan­do ai rumors che arrivano da Monaco, è la convivenza tra il sergente Louis Van Gaal e l’argentino (comunitario) Mar­tin Gaston Demichelis. En­trambi non sono tipi da com­promessi, a gennaio le strade si divideranno. Demichelis dal­la sua ha una grande esperien­za internazionale, lo sposta­mento a destra sarebbe un esperimento. Di sicuro l’argen­tino sarebbe una scorta di tut­to rispetto per Krasic.

FILIPPO CORNACCHIA

«Vogliono liberarsi di Cassano? Basta dirlo»

C_3_Media_1155512_immagine_l.jpg

L’agente del giocatore: «Antonio è un giocatore distrutto»

«Se questo è un modo per liberarsi di Cassano, basta dirlo». A parlare del caso che vede protagonista Fantantonio è il suo procuratore Beppe Bozzo in un’intervista pubblicata stamani dal “Secolo XIX“, nella quale spiega che il giocatore «è a pezzi». «L’ho sentito molto giù, molto depresso, avvilito. Antonio in questo momento è un ragazzo distrutto». «Antonio ha dato tantissimo alla Sampdoria ed è molto legato alla squadra. Però adesso si sente tradito – spiega Bozzo –. Io, d’altra parte, ho fatto tutto quello che era nelle mie possibilità per mettere le cose a posto. Sono venuto a Genova, ho assistito personalmente alla telefonata tra Antonio e il presidente Garrone. Quando me ne sono andato per me era tutto sistemato. Francamente mi sfugge la logica delle cose. A meno che non ci si voglia liberare di Antonio. Ma allora farebbero prima a dirlo».

«HA PREFERITO LA MOGLIE AL PREMIO» – All’origine del problema sorto col presidente della Sampdoria il rifiuto da parte di Cassano di andare a ritirare un premio. «Voleva stare a casa con la moglie – spiega Bozzo – i soldi non sono il problema». Secondo il procuratore l’attaccante ed il patron della Samp si erano chiariti in una telefonata, mercoledì sera. «Io ero a casa di Antonio mercoledì sera – dice Bozzo – ed ho assistito alla telefonata che lui ha fatto al presidente. Era tutto chiarito, si sono lasciati bene, senza problemi, d’accordo. Evidentemente è successo qualcosa tra la serata e la mattina successiva perchè poi sono cambiate le carte in tavola». Nell’intervista il procuratore di Cassano parla del verbale che l’attaccante si sarebbe rifiutato di firmare. «Un documento che non sta nella logica delle cose». «Si sono intestarditi su questo documento – dice il procuratore – che andava al consiglio d’amministrazione della Sampdoria. E nel quale il presidente Garrone prendeva atto delle scuse ufficiali e formali del giocatore. Io non mi sono opposto al documento in sè. Mi sono opposto invece al sistema adottato. Hanno detto al giocatore ‘devi firmare sennò facciamo filtrare la storia’».

CASSANO ASSENTE – Non si è presentato stamani Antonio Cassano all’ultima rifinitura al Gloriano Mugnaini a Bogliasco in vista della partita della Samp contro il Cesena. Fantantonio è stato sospeso ieri dopo un diverbio col presidente Riccardo Garrone e a suo carico è stata aperta una procedura per un provvedimento disciplinare. I giocatori sono arrivati alla spicciolata poco prima delle dieci e non hanno voluto rilasciare dichiarazioni. La squadra ha poi iniziato l’allenamento sul campo superiore lontano da occhi indiscreti. Al termine dell’allenamento è previsto il pranzo e poi la partenza alla volta di Cesena.

TUTTOSPORT

Martina: «Il Manchester United non vuole Buffon»

C_3_Media_1045198_immagine_l.jpg

L’agente del portiere bianconero smentisce le voci che provengono dall’Inghilterra: «Chi cerca un giocatore infortunato? Lui è fuori da tre mesi. Poi mi sembra che il loro miglior giocatore sia proprio Van Der Sar. Sono solo voci»

Non ci sono sirene inglesi per Buffon. Le indiscrezioni che sono arrivate da oltremanica, secondo cui il Manchester United sarebbe pronto a offrire 18 milioni di euro per il portiere della Juve, sono state subito smentite dal suo procuratore Silvano Martina. «Non so neanche da chi possa arrivare una indiscrezione del genere – ha detto a Calciomercato.it -. Questa voce di mercato è senza senso. Buffon è fuori da tre mesi, chi vuole un giocatore infortunato? E poi mi sembra che finora il miglior giocatore dello United sia proprio il portiere Van der Sar».

TUTTOSPORT

Gli azzurrini tengono accesa la speranza

2476867--300x145.jpgGli azzurrini battono 1-0 la Bosnia-Erzegovina a Sarajevo e sono ancora in corsa per la qualificazione agli Europei del 2011 e alle Olimpiadi del 2012. Il gol decisivo è stato segnato da Soriano al 31′ del secondo tempo.

CLASSIFICA – Gli azzurri hanno adesso 13 punti in classifica e giocheranno l’ultimo match del girone 3 martedì prossimo contro il Galles a Pescara. I britannici hanno 13 punti (due partite da giocare), l’Ungheria 12 (due partite da giocare). Si qualificano per gli spareggi le prime dei dieci gironi di qualificazione e le quattro migliori seconde.

FONTE CORRIERE       FOTO GAZZETTA DELLO SPORT