Archivi tag: spettacoli

Mara Venier piange a La vita in diretta per il malore del collega

12116854.jpgLe condizioni di Lamberto Sposini migliorano, ma Mara Venier, collega di Lamberto Sposini, nella puntata di ieri di La vita in diretta (guardate il video di Youtube – Rai Celebrity) non è riuscita a trattenere le lacrime nel ricordare il malore grave che ha colpiti venerdì 29 aprile 2011 Lamberto Sposini. Con la voce rotta dal pianto che a stento a trattenuto, la conduttrice ha raccontato che quando Sposini si è sentito male, inizialmente tutti pensavano a una congestoione, non a un’emorragia cerebrale che l’ha trattenuto in bilico tra la vita e la morte. Ora la situazione, secondo l’ultimo bvollettino medico di oggi, sta virando in postitivo.

Il giornalista resta in coma farmacologico e in prognosi riservata, ma progressivamente gli verrà ridotta la sedazione in modo da cercare di capire quali eventuali danni cerebrali potrebbe aver provocato l’emorragia. Mara Venier ha poi voluto farsi forza ed essere meno emotiva e ha cercato di riprendere le redini della situazionem docendo che tutto il gruppo di lavoro del programma di Rai Uno è in trepidante attesa di una guarigione dell’amico e giornalista e sperano in un suo ritrono davanti alle telecamere il prima possibile. Lamberto Sposini è ricoverato nel reparto di Terapia intensiva del Policlinico Gemelli di Roma.

ILSUSSIDIARIO.NET

Vanity Fair dedica la copertina ad Holliwood

Ecco la copertina che anche quest’anno Vanity Fair ha dedicato ad Holliwood

e ad alcuni degli attori più rappresentativi dell’ultima stagione cinematografica!

Tra i partecipanti Ryan Reynolds, Jake Gyllenhal, Anne Hathaway, James Franco, Jennifer Lawrence, Anthony Mackie, Olivia Wilde, Jesse Eisenberg, Mila Kunis, Robert Duvall, Joseph Gordon-Levitt, Andrew Garfield, Rashida Jones, Garrett Hedlund e Noomi Rapace.

1628751972.jpg
1449211914.jpg

Continua a Leggere l’Articolo …

KATY PERRY: SCINTILLE DAL PETTO NEL NUOVO VIDEO

20101030_katy_perry.jpgNuovo singolo e nuovo video per Katy Perry, mai come in questi mesi sulla crtesta dell’onda. Nel clip promozionale, l’artista sprizza fuochi d’artificio dal suo seno verso i protagonisti delle storie del video. I “Fireworks” rappresenterebbero il coraggio e l’energia positiva. Fra questi, un ragazzo gay che supera le sue paure e bacia il ragazzo di cui è innamorato, e un arragazza grassottella che trova il coraggio di spogliarsi e buttarsi in piscina con i suoi amici.

L’ispirazione sare bbe arrivata alla Perry grazie al capolavoro letterario “Sulla Strada” di Jack Kerouac, dove l’autore raccomanda di circondarsi sempre di persone frizzanti e e mai legate ai luoghi comuni. “Persone che sono come dei fuochi d’artificio, esplodono nel cielo e illuminano la vita di tutti quelli che li circondano – ha spiegato l’artista – Anche io voglio essere una persona così, un fuoco d’artificio, e vorrei circondarmi di persone che sanno rendere la mia vita speciale. A questo ho pensato quando ho scritto il brano ‘Firework’, sapendo che ognuno può essere illuminato dalla fiamma che ha dentro di sè, rendendo speciale la propria vita e quella degli altri in ogni momento, addirittura facendolo di proposito. Sono molto orgogliosa di questa canzone che probabilmente è quella che preferisco dell’album, proprio per quello che racconta”.

LEGGO

Shakira, oltre la voce c’è di più

C_0_articolo_492666_listatakes_itemTake_0_immaginetake.jpgCon il nuovo singolo “Loca” ha già scalato tutte le vette delle classifiche, ma Shakira non è solo una brava pop star. E il servizio per la rivista “Jack” ne è la dimostrazione. La cantante colombiana, protagonista del tormentone estivo “Waka Waka” (inno dei mondiali di Calcio), si lascia fotografare persino indossando un completino intimo, quasi a dire: “Oltre la voce c’è di più…”. La sua musica ha un corpo.

TESTO..

Loca (Loca)

No te pongas bruto

Loca.

Que te la bebe

Dance or Die (Loca)

El está por mi y por ti borró

Y eso que tú tienes to’

Y yo ni un Kikí.

El está por mi

Y por ti borró (borró)

Y eso que tú tienes to’

Y yo ni un Kikí.

Ella se hace la bruta pa’ cotizar

Cinco minutitos de su saldo del celu contigo

Te cotorrea el oído pa’ tenerte en alta

Ella muere por ti pero por mi es que matas.

Sigo tranquila como una paloma de e’quina

Mientras ella se pasa en su BM

Mira Yo de aquí no me voy, se que está está por mí

Y ninguna va poder quitármelo de un tirón

Yo soy loca con mi tigre

Loca, Loca, Loca

Soy loca con mi tigre

Loca, Loca, Loca

Soy loca con mi tigre

(Loca, Loca, Loca)

Soy Loca con mi tigre

(Loca, Loca, Loca)

El está por mí

Y por ti borró (borró)

Y eso que tú tienes to’

Y yo ni un Kikí

El está por mí

Y por ti borró (borró)

Y eso que tú tienes to’

Y yo ni un Kikí

Mientras ella te complace con todos tus caprichos

Yo te llevo al malecón por un caminito

Me dicen que tu novia anda con un rifle

Porque me vio bailando mambo pa’ tí

¿Qué no lo permite?

Yo no tengo la culpa de que tú te enamore

Mientras él te compra flores yo compro condo’ (whooo)

Yo soy loca con mi tigre

Cuando marra ya es mejor y mira … eso es lo que dice

Yo soy loca con mi tigre

Loca, Loca, Loca

Soy loca con mi tigre

Loca, Loca, Loca

Soy loca con mi tigre

(Loca, Loca, Loca)

Soy Loca con mi tigre

(Loca, Loca, Loca)

Dios mio! (ah)

Se colán lo ra-ta-ta

No te ponga’ bruto

Que te la bebe

Loca (Loca)

Loca

El está por mi

Y por ti borró (borró)

Y eso que tu tienes to’

Y yo ni un Kikí

Yo soy loca con mi tigre

Loca, Loca, Loca

Soy loca con mi tigre

Loca, Loca, Loca

(Loca, Loca, Loca)


TGCOM

Miss Italia, i segreti dei tattoo

C_0_articolo_490825_listatakes_itemTake_0_immaginetake.jpgLa bellezza non è mai mancata a Miss Italia. Ma c’è qualcosa in più che la nuova reginetta, Francesca Testasecca, ha portato al concorso 2010. I suoi tatuaggi così evidenti, solo qualche anno fa, sarebbero bastati a scatenare fiumi di polemiche. Oggi sono accettati da tutti. Dietro un tattoo c’è sempre un mondo di significati da scoprire. Anche Miss Italia 2010, sul suo corpo mozzafiato, tiene nascosti dei segreti? Tgcom li ha scoperti.

Dal trikini nero col quale ha sfilato sul palcoscenico della kermesse, tutti hanno notato quel grosso fiore sbucare poco sopra il ventre di Francesca. Sulla sua pelle così bianca, riusciva a non stonare. Forse perchè tra quei petali di orchidea, il fiore preferito dalla miss, si cela un universo di emozioni e di magia. Lo racconta in esclusiva a Tgcom Danila Grilli, la tatuatrice che ha disegnato sulla pelle di Francesca poco prima che lei partisse per Salsomaggiore.

“Francesca è corsa da me, a Foligno dove abitiamo, e ha voluto che le coprissi due dei tre tatuaggi che ha“. Quello sul fianco destro è infatti una cover, una copertura di un vecchio tattoo che non le piaceva più. Sotto quell’orchidea prima c’era un geko, troppo volgare per la sua femminilità travolgente. Per questo Francesca ha deciso di esaltare le sue morbide curve con “qualcosa che la rendesse più femminile e sognatrice“, dice Danila.

L’unica parte di quel vecchio tatuaggio che non è stata coperta è una scritta composta da tre lettere: Nik. Nessuna malizia. Non è il nomignolo del suo ragazzo, che pure esiste. Nik è il nome con cui Francesca chiama suo fratello Nicola. “Quello, Francesca, non ha assolutamente voluto toglierlo: doveva rimanere!”, ricorda la sua tatuatrice. Anche il tatoo che ha sul piede non lo ha toccato, lo aveva fatto con un’amica e non andava tolto.

Ma la candida orchidea non è l’unico tatuaggio che Miss Umbria ha voluto ritoccare per l’occasione. Sulla spina dorsale, all’altezza del fondoschiena, Francesca ha un altro tatuaggio che nessuno durante le tre serate del concorso ha visto. E’ una fatina, circondata da un volo di farfalle e tanti brillantini. ” Francesca ha scelto questi particolari per sottolineare la sua voglia di magia, di incantesimo e benessere di cui vive”, aggiunge Danila che la conosce bene. “Lei sogna, sogna sempre.”

Una sognatrice innamorata dell’amore, la definiscono a Foligno. In paese era nota per la sua bellezza. Se c’era da fare una sfilata, se partiva un concorso di bellezza lei era sempre la più corteggiata. Tutti la volevano e tutti sapevano che ce l’avrebbe fatta a incollarsi quella corona in testa. “Se la meritava perchè lei è davvero bella e umile, sembra non accorgersi di quanto è bella” confessa la tatuatrice di Francesca. Di certo si è accorto il pubblico che l’ha voluta vincitrice, in tutta la sua bellezza e con con tutti i suoi tatuaggi. Perchè, come si dice in questi casi, se la bellezza svanisce, i tatuaggi restano.

Cinzia Petito | TGCOM

Jon Bon Jovi a letto con quattro donne nude

jon-bon-jovi-2.jpg

Era connsiderato il bello e non maledetto del rock, ma ora delle foto “induriscono” la sue immagine di bravo ragazzo. Jon Bon Jovi in un letto con quattro donne nude che lo accarezzano e lo baciano. Gli scatti, realizzati nel 1985, sono stati pubblicati di recente dall’ex tour manager del gruppo, Rich Bozzett, nel suo libro Sex, Drugs and….Bon Jovi e presentano il cantante americano quando era un giovane dalla chioma fluente agli inizi della sua carriera. Un “bravo ragazzo”, tanto lontano dal solito stereotipo della rockstar tutta “sesso e droga”.

In quelle foto Bon Jovi, che aveva appena 22 anni, posò per il fotografo Ross Marino per la promozione del secondo album 7800° Fahrenheit. E, poiché gli scatti erano particolarmente hot, la rockstar aveva chiesto  all’ex manager di distruggere la fotografie. Ma Bozzett chiuse, invece, le foto in in cassetto e lì le conservò per anni, fino a quando ha deciso di pubblicarle nel suo libro e anche nel video di presentazione dello stesso, dove si vedonoi dettagli dello scatto in questione, come il bacio ravvicinato di Jon ad una delle ragazze

Bozzett, che dopo sette anni di lavoro venne cacciato dai Bon Jovi, nega che Jon fosse come le altre rockstar dell’epoca, quasi tutte dedite agli stupefacenti. Ma quell’immagine che sembrava dimenticata torna a turbare il sonno del cantante, che è sposato da 21 anni con Dorothea Hurley, al suo fianco sin dai tempi del liceo, dalla quale ha avuto quattro figli.

MUSICA.VIRGILIO.IT

Isola selvaggia e hard per Kelly

tgcom.jpg

La pellicola “Survival Island” risale al 2004 ma le immagini – che circolano sul Web – stanno scatenando la gioia dei fan di Kelly Brook. L’attrice è coinvolta in scene d’amore estremo con l’attore Juan Pablo Di Pace. Prima appare in bikini bianco, che poco spazio lascia all’immaginazione, e poi fa sesso sulla spiaggia con passione. Le quotazioni di Kelly a Hollywood stanno risalendo vertiginosamente…

2.jpg
3.jpg
4.jpg
TGCOM

Asia Argento: “Torno alla commedia e recito in italiano”

448882-asia.JPG“Per me è un doppio ritorno: quello alla commedia e quello a un film girato in italiano, dopo 12 anni da ‘Viola bacia tutti’ di Giovanni Veronesi. Era un po’ che cercavo il film giusto per tornare a recitare in Italia e il personaggio offertomi da Vincenzo e la sceneggiatura di questo film mi hanno subito convinta. Già alla prima lettura sono morta dalla risate”. Asia Argento appare contenta e divertita per il film che si appresta a girare a Parma nei prossimi giorni.

La pellicola si intitola ‘Baciato dalla fortuna’ ed è scritta e interpretata da Vincenzo Salemme, che ha voluto alla regia Paolo Costella, “perchè -confessa l’attore napoletano all’AdnKronos – così sarò più libero di dedicarmi con tutto me stesso alla recitazione”.

Nel film, prodotto da Rita Rusic per Medusa Film, che lo porterà nelle sale a febbraio 2011, Asia veste gli inediti panni di una cuoca focosa e passionale che usa cibo e seduzione per ottenere quello che vuole, facendo perdere la testa a diversi ammiratori: “Sebbene abbia già fatto delle commedie, che mi hanno portato tanta fortuna (oltre al già citato ‘Viola bacia tutti’, anche ‘Perdiamoci di vista’ con Caro Verdone), è la prima volta – sottolinea l’attrice – che mi cimento in un ruolo davvero comico”.

“Un personaggio divertente e diverso da tutto quello che ho fatto finora: molto sopra le righe – prosegue Asia -. Ed una nuova sfida era proprio quello che cercavo. Diciamo che ho un ruolo molto carnale, non solo perchè lavoro sulla brace dove stendo polli, salsicce e pezzi di carne… Il mio personaggio è una ragazza semplice ma che sa molto bene quello che vuole, sa come ottenerlo e incarna il sogno di tutti gli uomini di questa città di provincia dove il film è ambientato”.

La storia ruota infatti intorno alle peripezie di un napoletano che fa il vigile urbano in una piccola città del nord (Salemme) e che gioca da sempre gli stessi sei numeri al Superenalotto: l’unico giorno che una psicologa (Nicole Grimaudo) lo convince a non giocare, i ‘suoì sei numeri vengono estratti. Nel cast, accanto a Salemme, anche Alessandro Gassman (il comandante dei vigili), e i comici Dario Bandiera e Marco Bazzoni ‘Buzz’, entrambi al debutto cinematografico dopo i successi di ‘Zelig’.

Ci sono tutti gli ingredienti della commedia all’italiana più classica, ma declinati in modo particolarmente divertente e fresco – dice Salemme -. Sono contentissimo del cast: Asia è perfetta per questo ruolo proprio perchè apparentemente contrasta molto con la sua storia e anche Alessandro sta dando vita ad un personaggio davvero esilarante, spassoso”.

L’Argento gli fa eco: “Alle prove ci siamo divertiti come matti e speriamo di riuscire a trasportare questo divertimento nella pellicola. Mi piacciono le scelte che hanno fatto per il cast, con netti contrasti, tra me e Nicole, tra Vincenzo e Alessandro, e con tutti ruoli ben disegnati che rendono ancora più forte l’effetto comico”, rileva l’attrice.

Asia è reduce da un inverno che l’ha vista protagonista delle cronache dei giornali per i contrasti (finiti in tribunale) con l’ex compagno Morgan sull’affidamento della figlia Anna Lou, dopo un’intervista in cui l’ex frontman dei Bluvertigo parlava di uso abituale di cocaina. Vicende di cui Asia non ha alcuna intenzione di parlare, almeno per il momento: “Parlo solo del film, inutile – dice categorica – che mi faccia domande d’altro tipo: non rispondo”.

QUOTIDIANO.NET

Concerto a sorpresa Russell Crowe canta a Piazza di Spagna GUARDA IL VIDEO

419641-russell.JPGSolo una stella come Russell Crowe poteva illuminare Roma in una grigia giornata di pioggia. L’attore australiano ha infatti regalato un miniconcerto da 15 minuti a una gremita Piazza di Spagna, cantando con i Merry Men, il gruppo formato con alcuni degli attori cointerpreti con lui di ‘Robin Hood’ – il film che ha inaugurato il festival di Cannes – Alan Doyle, Scott Grimes e Kevin Durand.

Arrivato verso le 11, in jeans e con una felpa dei South Sydney Rabbitohs (la squadra di rugby australiana di cui è coproprietario), Crowe, protetto da 30 uomini di sicurezza, si è sistemato, sotto una pioggia che in quel momento era diventata meno battente, con gli altri della band a metà della scalinata di Trinità dei Monti.

Dopo aver salutato la folla stupita che ha iniziato ad acclamarlo, l’attore ha salutato romani e turisti e ha detto: “Vi presento i Merry Men, vogliamo farvi sentire un po’ di musica”. Con il solo accompagnamento di una chitarra e senza amplificazione, i quattro hanno attaccato a cantare una ballata folk, seguita da ‘Man in the mirror’ di Michael Jackson, per chiudere con ‘Beautiful girls’, su cui sono partiti anche i cori del pubblico che ha accolto la performance con grandi applausi.

Crowe, arrivato nella capitale con la moglie Danielle Spencer e i figli Charlie, 6 anni, e Tennyson, 3 anni, ha anche vinto l’abituale ritrosia e si è fermato per qualche minuto a firmare autografi, bersagliato dagli scatti dei tanti fotografi, per poi andarsene con i Merry Men risalendo la scalinata.

 

QUOTIDIANO.NET

«Michael Jackson è vivo e si nasconde dietro alla faccia di un ustionato»

0--180x140.jpgMichael Jackson è ancora vivo e se ne va in giro mascherato come un ustionato. A dirlo, il sito internet michaeljacksonhoaxforum.com, che raccoglierebbe un milione di contatti al giorno, mentre già Youtube e Facebook rilanciano da mesi i gossip che vorrebbero l’indimenticato Re del Pop ospite del “Larry King Live” proprio lo stesso giorno in cui era in programma il suo funerale (morì il 25 giugno dello scorso anno). In realtà, a partecipare al noto programma fu Dave Dave, nato David Rothenberg, che dall’età di 6 anni ha la faccia ustionata per colpa del padre, che lo cosparse di cherosene e gli diede fuoco per un problema legato alla sua custodia legale. Il ragazzo sopravvisse per miracolo, seppur con il 90% del corpo ustionato, e la madre Marie decise così di scrivere la sua storia in un libro, poi diventata film.

L’AMICIZIA CON IL CANTANTE – Un giorno la donna portò Dave (che nel frattempo aveva cambiato cognome) a Neverland, il ranch delle meraviglie di Michael Jackson, e il piccolo divenne amico del cantante, che da quel momento lo prese sotto la sua ala protettrice, facendolo studiare. Questa, almeno, la storia ufficiale, ma stando ai responsabili del sito, ci sarebbe proprio il cantante dietro al volto ustionato del povero Dave. «Non c’è alcun dubbio che Michael Jackson sia ancora vivo – ha detto uno dei visitatori regolari del forum online – e abbiamo le prove, che vogliamo rendere note a tutti». Raccontando del suo rapporto con Jackson durante la trasmissione televisiva, Dave disse che “erano diventati amici” e che il cantante “lo aveva fatto entrare nella sua vita” e che, nel corso degli anni, “non lo aveva mai abbandonato”. In realtà, fu proprio quell’apparizione tanto inattesa a scatenare le indiscrezioni sulla morte di Jackson e ad alimentare il sospetto (e le speranze dei fan) che la popstar fosse ancora viva.

LA SOMIGLIANZA DELLA VOCE – Molti bloggers trovarono, infatti, un’inquietante somiglianza fra la voce di Dave e quella del leggendario cantante e si resero anche conto che il colore degli occhi era cambiato, passando dall’originario verde-blu al marrone. Ovvero, lo stesso colore degli occhi di Michael Jackson. Del resto, come rilevano ancora gli aficionados del sito, le estese cicatrici sul volto del ragazzo rappresenterebbero una copertura perfetta per mascherare i tratti del viso alterati di Jackson. «Michael partecipò al “Larry King Live” il giorno del funerale travestito da Dave Dave – ha spiegato al “Sun” la 28enne olandese Souza, blogger e amministratrice di “michaeljacksonhoaxforum.com” insieme con l’amica Mo -. Fin dall’inizio, la stampa ci ha raccontato due storie diverse sulla morte: secondo TMZ.com, sarebbe morto sei minuti prima che il medico ne decretasse il decesso, mentre la CNN continuava a ripetere che era in coma. Cosa sia davvero successo resta, però, ancora un mistero». Ma la possibilità che Michael sia vivo e agisca sotto le mentite spoglie del povero Dave viene fermamente negata dall’avvocato di quest’ultimo, Brian Oxman.

LE STORIE IN RETE – «Le storie che girano in rete riguardanti il fatto che Micahel Jackson sia ancora vivo sono alimentate dal dolore di tutti quelli che lo hanno amato. Lui era una persona così speciale che la gente ritiene impossibile pensare che non ci sia più. Dave Dave è un uomo straordinario, di cui Jackson si è preso cura per anni, senza pretendere nulla in cambio. Ho parlato con lui nelle scorse settimane, sta bene e sta studiando per diventare avvocato in una scuola dello Utah. Per questo posso garantirvi che, se Michael Jackson sarebbe entusiasta all’idea che Dave diventi un avvocato, lui stesso non avrebbe mai voluto esserlo e rabbrividirebbe al solo pensiero».

LE LEGGENDE DELLE ALTRE STAR SCOMPARSE – Ma questa di Jackson è solo l’ultima delle leggende popolari che riguardano le celebrità, ufficialmente passate a miglior vita, magari anche da anni, eppure beccate a gironzolare da qualche parte sul pianeta. E’ il caso di Jim Morrison, che Ray Manzarek, ex tastierista dei Doors, sostiene essere vivissimo e abitante in incognito alle Seychelles, mentre altri sostengono di vederlo aggirarsi per le strade di Parigi, come pure di John Lennon (vedi filmato su Youtube) che lo immortala mentre suona la chitarra in mezzo a un gruppo di bambini), senza dimenticare l’onnipresente Elvis Presley, di cui ormai non si contano più gli avvistamenti (l’ultimo lo vorrebbe fattore in Kansas), mentre un sito elenca anche le 10 teorie per le quali The King è ancora vivo. E se la morte di Marilyn Monroe ha sempre lasciato spazio alla fantasia, con ipotetiche ricostruzioni circa la dinamica del decesso (suicidio o omicidio) e l’effettiva scomparsa dell’attrice, a Paul McCartney è pure andata peggio, visto che una famosa leggenda metropolitana lo vorrebbe morto in un incidente stradale nel 1966 e sostituito da un sosia, tale William Campbell. Non solo. Da allora, i tre superstiti dei Beatles avrebbero cominciato a piazzare segni rivelatori sulle copertine dei dischi e non si sarebbero più esibiti dal vivo, perché Campbell era più alto di McCartney. E a corroborare la storia, lo studio del 2009 di due periti italiani – l’informatico Francesco Gavazzeni e il medico legale Gabriella Carlesi – sul cranio del cantante e l’analisi comparata delle immagini di McCartney prima e dopo il supposto incidente, con la conclusione che potrebbero essere due persone diverse, sia pur molto somiglianti. Insomma, il dubbio continua.

Simona Marchetti