Archivi categoria: cronaca

Terrorismo, indagini a Venezia

C_2_articolo_1008344_imagepp.jpgLa Digos di Venezia ha effettuato una serie di perquisizioni nei confronti di alcuni cittadini siriani di San Donà di Piave (Venezia). Sono tutti indagati per associazione con finalità di terrorismo anche internazionale. Nel mirino ingenti transazioni di denaro effettuate attraverso banche mediorientali sospette. Un trasferimento di fondi è stato registrato con la dicitura “spese militari”.

Le perquisizioni sono l’esito di un’indagine iniziata nel 2009, quando furono individuate ingenti transazioni di denaro effettuate da alcuni degli indagati attraverso istituti bancari medio-orientali ritenuti “non collaborativi nel contrasto al terrorismo internazionale”. Gli investigatori hanno quindi monitorato i trasferimenti di denaro, definiti sproporzionati rispetto ai redditi dichiarati e privi di certezza circa la reale destinazione finale.

Nel corso delle indagini, gli investigatori hanno anche scoperto che i soldi provenivano da un collaudato meccanismo che consentiva ai siriani di eludere la normativa sull’ingresso di extracomunitari sul territorio nazionale, lucrando quindi sull’immigrazione clandestina di loro connazionali.

TGCOM.IT

Mara Venier piange a La vita in diretta per il malore del collega

12116854.jpgLe condizioni di Lamberto Sposini migliorano, ma Mara Venier, collega di Lamberto Sposini, nella puntata di ieri di La vita in diretta (guardate il video di Youtube – Rai Celebrity) non è riuscita a trattenere le lacrime nel ricordare il malore grave che ha colpiti venerdì 29 aprile 2011 Lamberto Sposini. Con la voce rotta dal pianto che a stento a trattenuto, la conduttrice ha raccontato che quando Sposini si è sentito male, inizialmente tutti pensavano a una congestoione, non a un’emorragia cerebrale che l’ha trattenuto in bilico tra la vita e la morte. Ora la situazione, secondo l’ultimo bvollettino medico di oggi, sta virando in postitivo.

Il giornalista resta in coma farmacologico e in prognosi riservata, ma progressivamente gli verrà ridotta la sedazione in modo da cercare di capire quali eventuali danni cerebrali potrebbe aver provocato l’emorragia. Mara Venier ha poi voluto farsi forza ed essere meno emotiva e ha cercato di riprendere le redini della situazionem docendo che tutto il gruppo di lavoro del programma di Rai Uno è in trepidante attesa di una guarigione dell’amico e giornalista e sperano in un suo ritrono davanti alle telecamere il prima possibile. Lamberto Sposini è ricoverato nel reparto di Terapia intensiva del Policlinico Gemelli di Roma.

ILSUSSIDIARIO.NET

Il sì reale di William e Kate – Foto e Video

bacio_01_672-458_resize.jpg

Londra è in festa per il «sì» reale di William e Kate. «I will»: la voce degli sposi nell’abbazia di Westminster risuona in un evento planetario trasmesso via satellite e via Internet per un pubblico di oltre due miliardi di persone. Eppure, nonostante un’audience globale, nonostante una folla festante di decine di migliaia di persone lungo il percorso nelle strade di Londra, quella del principe secondo in successione al trono d’Inghilterra e della ex commoner Catherine Elizabeth Middleton è comunque una storia d’amore. Gli sposi si sono scambiati le promesse nuziali e l’arcivescovo di Canterbury li ha dichiarati marito e moglie nella splendida cornice dell’abbazia di Westminster a Londra. Lei ha pronunciato il suo giuramento di rito con un filo di voce e guardando negli occhi il suo sposo. La fede nuziale, che indosserà solo la sposa, è stata realizzata con oro del Galles, estratto da una miniera da cui provengono le fedi della Famiglia reale. Due i baci, breve e timido il primo, un po’ più audace il secondo, che i novelli sposi si sono scambiati affacciandosi al balcone del palazzo reale e rispettando perfettamente il copione, senza strafare.

FOLLA DI FAN – Il saluto dal balcone di Buckingham Palace, illuminato da un atteso sole su Londra, è stata anche l’ultima sequenza ad essere ripresa dalle telecamere: dopodiché è calato il sipario mediatico sul matrimonio, che continua nei ricchi saloni del palazzo reale. Agli ospiti sono stati offerti diecimila tartine, otto piani di torta nuziale e champagne Pol reserve Brut. La festa prosegue anche in strada, dove la febbre da matrimonio reale ha portato più di un milione di persone – scrive il Sun – assiepate dietro le transenne lungo il percorso reale o nei parchi davanti ai maxischermi, per seguire le nozze da favola. La gente ha salutato con grida di giubilo i reali al loro passaggio: prima il principe William e il testimone-fratello Harry arrivati in limousine all’abbazia di Westminster, poi il principe Carlo e la consorte Camilla e infine la Regina con il principe Filippo. Dopo di loro la sposa Kate, che ha sfoggiato in mondovisione il suo abito bianco. Scatenati i fan all’uscita di Kate e William dall’abbazia. Tra le urla della folla, i due sposi si sono avviati verso la carrozza reale, ma William ha tuttavia commesso un errore, sedendosi dalla parte sbagliata e mostrando le spalle alla strada. Un defaillance dovuta forse alla tensione. Più rilassata, invece la sposa, che ha camminato al suo fianco con il portamento eretto ed elegante di una navigata principessa. «Sei felice?» ha detto lei a lui scendendo dalla carrozza.

Il momento del sì Il momento del sì Il momento del sì Il momento del sì Il momento del sì Il momento del sì Il momento del sì

GLI SPOSI – Regia perfetta per la cerimonia altamente coreografica, 19oo gli invitati in tutto. La Middleton, da vera principessa delle favole, ha fatto il suo ingresso, con un solo minuto di ritardo, nell’abbazia di Westminster. L’abito bianco che ha scelto di indossare è stato disegnato da Sarah Burton, la direttrice artistica di Alexander McQueen, il grande designer britannico scomparso l’anno scorso a 40 anni. Il vestito della sposa è ispirato a quello di Grace Kelly: uno scollo a v, maniche lunghe di pizzo, uno strascico di tre metri. Sui capelli, il diadema prestato ala Middleton dalla Regina Elisabetta. Accompagnato dal padre, Kate ha camminato raggiante ma emozionata lungo la navata, seguita dal corteo delle damigelle d’onore e dei paggetti. All’entrata, la sorella della sposa Philippa, le ha raccolto lo strascico. «I love you, You look beautiful» le prime parole che ha pronunciato William alla sua Kate. Il principe ha indossato l’uniforme di colonnello delle Irish Guards (casacca rossa con fascia azzurra, guanti bianchi, ma non il cappello di pelle di orso). Ha passato la notte a Clarence House, la casa del padre Carlo a Londra. Quando Kate è arrivata all’altare con il padre, lo sposo ha anche scherzato col suocero: «Ma non doveva essere un piccolo matrimonio di famiglia?».

La sposa La sposa La sposa La sposa La sposa La sposa La sposa

LA FAMIGLIA – Ha vinto chi aveva scommesso sul giallo: giallo canarino è infatti la tinta scelta da Elisabetta II per le nozze di suo nipote. La regina è stata l’ultima ad arrivare in cattedrale prima della sposa. Prima di lei erano giunti il principe Carlo e la Duchessa di Cornovaglia, in grigio pallido. E prima ancora il Duca di York e le principesse Beatrice ed Eugenia, con stravaganti cappelli, preceduti dai membri della Famiglia Reale allargata (il Duca e la Duchessa di Kent, il principe e la principessa Michael di Kent e la principessa Alexandra. Carol Middleton, la mamma di Kate, ha scelto un vestito grigio-celeste con un soprabito in tinta chiuso da una decorazione ed un cappello a falda larga ornato da un fiocco. «Che giornata meravigliosa!» avrebbe commentato al termine della cerimonia la Regina, con un sospiro di felicità. Clima di festa, ma anche qualche battibecco: durante la parata di ritorno, dall’abbazia di Westminster a Buckingham Palace, si sono visti il principe Carlo e Camilla, la duchessa di Cornovaglia, impegnati in un’animata conversazione.

Lo sposo Lo sposo Lo sposo Lo sposo Lo sposo Lo sposo Lo sposo

VIP E TESTE CORONATE – Già dalle 9:30 (ora italiana) della mattina hanno cominciato a prendere posto a Westminster i primi invitati alle nozze, 1900 in tutto (solo 600 quelli che però parteciperanno alla colazione in piedi a Buckingham Palace e 300 gli “happy few” invitati al pranzo serale offerto dal principe Carlo). Presenti le teste coronate d’Europa (tra gli altri, i principi delle Asturie, Felipe e Letizia, con la regina Sofia di Spagna; Harald e Sonia di Norvegia, Guglielmo e Maxima d’Olanda, Haakon e Mette Marit di Norvegia; Vittoria di Svezia e suo marito Daniel) e gli emiri del Medio Oriente. In abbazia anche il premier David Cameron con la moglie Samantha, che ha scelto di non indossare il cappello, un gesto che sembra un clamoroso «strappo» alla tradizione. Numerosi anche i vip presenti come la coppia David e Victoria Beckham, Elton John e il suo compagno David Furnish, il regista Guy Ritchie. Tra gli ospiti anche Chelsy Davy, la ragazza che è stata a lungo la fidanzata del principe Harry e che si dice abbia ripreso i rapporti con lui, fasciata in un abito verde acqua firmato dall’italiana Alberta Ferretti.

Gli ospiti Gli ospiti Gli ospiti Gli ospiti Gli ospiti Gli ospiti Gli ospiti

I COMMENTI E IL FUORI PROGRAMMA – Naturalmente durante e dopo la cerimonia si sono inseguiti e accavallati i commenti. Sugli abiti, sui cappellini, sulle uniformi, sugli invitati. E anche sugli sposi. Una delle esperte di vicende legate alla monarchia britannica, Jennie Bond, ha per esempio commentato per la Bbc il bacio tra i novelli sposi e la reazione della folla. «Tutti stavano aspettando il bacio: il primo è stato un po’ troppo sobrio e frettoloso. La folla voleva qualcosa di più, e William e Catherine se ne sono accorti». Dopo il secondo, «il pubblico è impazzito». Per tutto il resto della cerimonia, invece, la folla è stata «leggermente più contenuta» di quanto si aspettasse Bond. «C’è stato più realismo e un sentimento calmo durante la giornata», ha spiegato, aggiungendo che «i due episodi che hanno fatto eccezione sono stati quelli del bacio e dell’arrivo della carrozza». Ma va anche detto che Wiloiam e Kate hanno anche saputo imporre i propri desideri anche non convenzionali. Gli alberi lungo la navata dell’abbazia sono un desiderio realizzato di Catherine, che ha insistito nonostante le tante perplessità di Buckingham Palace. E di William invece l’idea di far addobbare una Aston Martin decapottabile blu con palloncini a forma di cuore e nastri colorati, con uno stile più da film americano che da tradizione british, per trasferirsi con la sua sposa da Buckingham Palace a Clarence House. Un fuori programma tuttodegli sposi che non era certo compreso nel severo cerimoniale di corte.

 

 

 

 

 

 

 

 

CLICCA QUI PER VEDERE LE ALTRE FOTO

Fonte: Corriere.it

Barcone soccorso, sbarco a Malta

c0557e935b9c9f46a4afd02aac380c78.jpgUna motovedetta maltese ha soccorso un barcone con 170 migranti,proveniente dalla Libia, nella stessa area dove la notte del 6 era naufragata una carretta con circa 300 persone a bordo,di cui solo 53 sono state salvate. La nave e’ poi sbarcata a Malta dopo che i maltesi avevano fatto rotta su Lampedusa ma da li’ tornata indietro dopo un ‘braccio di ferro’ con l’Italia che aveva rifiutato di accoglierli.Ieri si e’ verificato un caso analogo con 200 migranti sbarcati poi a Malta.

ANSA

Furti in tabaccherie, 7 arresti

0a480a78c6f1d9ded530453bb90a4463.jpgSgominata dai Carabinieri di Bassano del Grappa un’organizzazione responsabile di numerosi furti a pubblici esercizi dell’Emilia Romagna, Lombardia e Veneto: sette gli arresti. La banda prendeva di mira soprattutto le tabaccherie con la tecnica della ‘spaccata’ mediante l’impiego di copri tombini in ghisa. Nel corso della stessa indagine erano stati arrestati il 27 settembre 2 romeni poco dopo aver svaligiato una tabaccheria del bassanese e il 22 dicembre 2010 un altro romeno nel modenese.

ANSA

A Catania i primi permessi temporanei

af7f522cfe8f653fe9070efd1dfaaaf9.jpgPotrebbero essere concessi per la prima volta a Catania i permessi di soggiorno straordinari per motivi umanitari ai migranti in base alla direttiva annunciata ieri dal ministro dell’Interno Maroni. A usufruirne sara’ la meta’ dei circa 1.000 migranti per lo piu’ tunisini, partiti da Lampedusa sulla nave Flaminia e attesi a Catania. Gli altri 500 proseguiranno per Livorno. Il permesso, per la validita’ di 6 mesi, permettera’ a quanti lo chiederanno di poter circolare nell’area Schengen.

ANSA

Droga: sventato traffico, 6 arresti

dba06ef9983167e0bb5a7d584a429103.jpgSei persone, 5 italiani e 1 marocchino, sono state arrestate dai carabinieri di Asti nel corso dell’operazione Tabula rasa. Gli arrestati erano al vertice di un gruppo dedito al traffico di droga destinata alle piazze di Torino e Milano. Eseguite anche perquisizioni nelle province di Asti, Torino e Savona. Nel corso delle indagini, cominciate un anno fa, sono state indagate piu’ di 30 persone e 19 arrestate.

Sventato anche il progetto di assaltare un container pieno di stupefacenti a Genova.

ANSA