NUOVO ESAME DNA CONFERMA: E’ BIANCHINI

SSS.jpgIl nuovo esame del Dna eseguito su Luca Bianchini, l’impiegato di 33 anni fermato con l’accusa di essere lo stupratore seriale della Capitale, e’ risultato compatibile con i campioni prelevati dagli indumenti delle vittime. Il nuovo test e’ stato eseguito con la formula dell’accertamento tecnico irripetibile e disposto dai pubblici ministeri Antonella Nespola e Maria Cordova su richiesta dello stesso indagato che ha sempre respinto ogni accusa. Il campione salivare era stato prelevato nel pomeriggio di lunedi’ scorso nel carcere romano di Regina Coeli. Il consulente della procura, Elisabetta Mei, della polizia scientifica, e il quello nominato dalla difesa di Bianchini, la biologa Marina Baldi, hanno eseguito l’esame che ha dato lo stesso risultato del primo test compiuto il 10 luglio scorso al momento dell’arresto del 33enne. Il nuovo dna e’ stato comparato con quello legato alle tracce biologiche prelevate sugli indumenti delle vittime dei tre stupri di cui e’ accusato Bianchini. L’accertamento, secondo quanto si e’ appreso, ha dato la massima compatibilita’.

AGI

BARI: 15 INDAGATI (SANITA’)

AAAAAA.jpgNuova accelerazione nell’inchiesta sulla sanita’ pugliese da parte della Procura di Bari: sono una quindicina gli indagati, tra dirigenti politici regionali e imprenditori – e tra essi l’ex-assessore regionale alla Sanita’, Alberto Tedesco, recentemente subentrato al Senato dopo l’elezione del senatore De Castro al Parlamento Europeo – mentre sono stati acquisiti dai carabinieri i bilanci relativi a liste di centrosinistra, il tutto per fatti che si riferiscono al periodo tra il 2005 ad oggi. I militari della Guardia di Finanza hanno eseguito sempre stamani perquisizioni e sequestri di atti nel Policlinico di Bari che riguarderebbero l’indagine coordinata dal sostituto procuratore Pino Scelsi – che segue anche l’indagine per favoreggiamento della prostituzione sulla base delle rivelazioni di Patrizia D’Addario – su presenti casi di corruzione nella forniture di protesi a strutture pubbliche. Tedesco si dimise il 6 febbraio scorso ancor prima di ricevere un avviso di garanzia e fu immediatamente sostituito nella giunta regionale da Tommaso Fiore. L’inchiesta che coinvolge la quindicina di indagati, investe un presunto intreccio tra politica e affari – da qui anche le verifiche che sarebbero in corso sui finanziamenti in occasioni delle campagne elettorali relative alle ultime comunali di Bari e delle regionali del 2005 – nella gestione di servizi e prodotti per la sanita’.

AGI

SIRIA DEL GF SI METTE A NUDO

F.jpgAltro che paparazzata. Il mix fotografico che Star Tv pubblica sulla gieffina Siria sembra quasi un servizio fatto in studio. Con pose sexy e topless studiati a tavolino. Certo, quello che salta all’occhio è il seno ben in vista sulla spiaggia di Fregene, ma è evidente anche la naturalezza con cui la mangiafuoco si propone davanti all’occhio che dovrebbe “rubare” le immagini.

Perchè queste immagini, in realtà, sembrano quasi regalate. Insomma, la bella Siria, che si è professata apertamente lesbica, piace a tutti, agli uomini e alle donne, e lei ci sta con piacere a mettersi in mostra, una volta scoperto l’occhio del paparazzo che la spia.

Naturalmente in spiaggia lei ci va con un’amica, a conferma che i suoi gusti non li cambia. L’outing che aveva fatto tempo fa è una cosa seria. Anche se poi la partner di turno cambia. Si era parlato di una storia con Francesca, una fotografa conosciuta pochi giorni dopo l’uscita di Sira dalla Casa. E “Chi” aveva immortalato un appassionato bacio tra le due. Sira aveva confessato di essere stata lei a fare il primo passo.

Ma probabilmente la storia tra le due donne è arrivata al capolinea, visto che adesso, accanto all’aggressiva Siria, c’è un’altra fanciulla. E, nonostante il fascino di Siria sicuramente prenda anche i maschietti, sembra che lei, dopo quelle dichiarazioni così lapidarie, agli uomini non pensi proprio. Almeno per avere storie sentimentali.

TGCOM

Juve: Caceres finite visite mediche

ASSAS.jpgSono terminate le visite mediche per Martin Caceres, il difensore uruguaiano ventiduenne approdato in prestito alla Juventus dal Barcellona. Il giocatore e’ ora in sede per la firma del contratto, che lo leghera’ per un anno alla societa’ bianconera, con clausola di riscatto di 10 milioni. Gia’ nel pomeriggio potrebbe avvenire la sua presentazione.

ANSA

FRANCESCHINI: IL PD E’ APERTO A CHI NON VUOLE DEMOLIRLO

AA.jpgIl Pd deve andare dalla Binetti a Grillo, come sostiene Debora Serracchiani? Dario Franceschini non e’ d’accordo: “Naturalmente si usano le estremizzazioni, ma nel Pd ci viene chi lo vuole costruire e non chi vuole demolirlo. Di certo Beppe Grillo non voleva entrare per dare un contributo”. Il leader del Pd riconosce che nel partito ci sono “diverse identita’” da far convivere: “C’e’ un casino – dice -, come faccio? Non so come faccio, ma e’ il Partito democratico, e’ una sfida e bisogna avere il coraggio di portarla fino in fondo. Ognuno porta i suoi valori ma entrando nel Pd ha accettato di costruire la sintesi”. Irregolarita’ nelle iscrizioni al Pd? “Ci sono stati fenomeni di distorsione. Non ho le prove, ma se lo dico ci sono stati”. Ha poi detto Franceschini nel corso di un intervista alla Festa del Pd. Ma il leader del Partito democratico ha aggiunto: “Ci sono stati casi in cui persone volevano iscriversi ma il circolo era chiuso oppure – racconta – gli veniva risposto che non c’erano piu’ tessere perche’ erano chiuse in un cassetto perche’ sapevano gia’ a chi darle”. Detto questo, sugli 820mila iscritti Franceschini osserva: “Dicono o che sono troppi o che sono pochi. E se sono troppi, c’e corruzione, se sono pochi e’ andata male. Ma la dobbiamo finire con questa storia che o e’ vita o e’ morte”. Franceschini non si pente di aver deciso di ricandidarsi alla segreteria del Pd e risponde cosi’ alla domanda di Concita De Gregorio: “Si ho fatto una buona scelta, ci ho anche pensato. Ho pensato che serviva una prova di maturita’, un confronto vero”. Franceschini ha ribadito l’importanza delle primarie sottolineando pero’ che nel passato pur essendo “un fatto starordinario, avevano pero’ un esito scritto. Ora vedo preoccupazione in giro, la gente e’ preoccupata per il partito. Ma il confronto vero alla fine dara’ una vittoria vera e cosi’ un segretario vero sara’ in condizione di fare cio’ che c’e’ bisogno di fare”. Un confronto, prosegue, “basato sulla chiarezza, senza ipocrisie.
  Non bisogna temerlo”. Quindi, ribadisce, “dopo il 25 ottobre saremo tutti dello stesso partito, faremo le stesse battaglie e la verita’ del confronto congressuale ci deve portare pero’ sempre a parlare con una sola voce di fronte al governo”.

AGI

MAIORCA: ESPLOSIONE, UCCISI DUE AGENTI

Maiorca – Due agenti sono morti nell’esplosione di un’autobomba di fronte alla sede della Guardia Civil nel quartiere di Palmanova della localita’ di Calvia, sull’isola di Maiorca. Proprio ieri in un attentato dinamitardo a Burgos erano rimaste ferite decine di persone. L’esplosione e’ avvenuta alle 13,50 e non e’ ancora chiaro se l’ordigno fosse stato piazzato sull’autopattuglia degli agenti uccisi o se sia deflagrato al passaggio della vettura. La zona e’ stata isolata per il timore di nuove esplosioni. La zona dell’attentato e’ ad appena 500 metri da una spiaggia molto frequentata e da un’area piena di turisti, ma e anche a pochi chilometri da Palazzo Marivent, dove la famiglia reale trascorre l’estate. E’ il primo attentato terroristico con vittime alle Baleari.

AGI

CATANIA: STRANGOLA FIGLIA NEONATA

AA.jpgUna giovane di 23 anni, Claudia Barbera, ha strangolato la figlia neonata di appena un mese. E’ successo nel quartiere Librino di Catania. La donna che ha un altro figlio di 13 mesi, ha confessato tutto al magistrato. Secondo quanto si apprende, e’ depressa e ha alle spalle una situazione familiare difficile: il convivente e’ in carcere e non aveva riconosciuto la figlioletta. Cosi’, in un raptus di follia, mentre forse la piccola piangeva e richiedeva attenzioni, la giovane l’ha strangolata. La donna, che ha precedenti penali per reati contro il patrimonio, e’ stata rinchiusa nel carcere di Catania.

AGI

FERDI E FRANCESCA IN PISCINA

C_0_articolo_456374_listatakes_itemTake_0_immaginetake.jpgNella Casa del Grande Fratello hanno esitato a scambiarsi effusioni e tenerezze, ma ora in vacanza non si staccano l’uno dall’altra. Ferdi e Francesca, beccati a Cannigione, in Costa Smeralda, hanno fatto un’esibizione bollente in piscina tra baci, abbracci, coccole e grande intimità. La convivenza “marina” sta andando a meraviglia, nonostante le voci di crisi. Si sfiorano, si stringono, si cercano come in una perfetta sequenza da film d’amore.

A far dubitare dei sentimenti tra i due era stata una dichiarazione sibillina della Fioretti che aveva assicurato che fino a fine anno al loro sarebbe stata una coppia perfetta. Del resto i due ex gieffini, il vincitore rom della nona edizione del reality e la bella napoletana, sono richiestissimi per ospitate in discoteca e non solo.

Un contratto dietro la loro storia? Nient’affatto e per dimostrarlo Berisa e la Fioretti hanno annunciato la loro convivenza milanese e nell’attesa si rilassano in vacanza.

TGCOM

Peace Cup, Real Madrid- Quito 4- 2

AAAAAA.jpgMadrid ha battuto per 4-2 la squadra ecuadoregna della Lega di Quito in un incontro valido per il gruppo B della Peace Cup. Gli spagnoli accedono alle semifinali dove affronteranno la Juventus. Prima rete di Cristiano Ronaldo con la nuova maglia. Il portoghese ha aperto le marcature al 48′ realizzando un rigore che si era procurato.Di Granero, Metzelder e Negredo le altre reti del Real, che ha pero’ perso Benzema, uscito in barella per un infortunio alla gamba destra.

ANSA

SCUOLA: ADESO L’ESAME DI DIALETTO

3.jpgLa Lega ha proposto un test per l’ammissione al ruolo dei professori, basato sulla conoscenza di lingua e tradizioni della regione in cui i docenti intendono insegnare. Ma il presidente della Commissione Cultura della Camera, Valentina Aprea, nonche’ relatrice della riforma per l’autogoverno delle istituzioni scolastiche e la liberta’ di scelta educativa delle famiglie, nonche’ per la riforma dello stato giuridico dei docenti, ha deciso ieri di sospendere il comitato dei nove che stava esaminando il testo ed ha rinviato l’esame dell’argomento alla conferenza dei capigruppo. L’argomento e’ stato sollevato in aula alla Camera dalla deputata Pd Emilia De Biasi. Sulla proposta della Lega e’ intervenuto il Presidente della camera Gianfranco Fini: “Durante l’esame della riforma la prima commissione e l’aula valutino il pieno e totale rispetto dei principi fondamentali della nostra carta costituzionale, si tratta di questione che non puo’ essere opinabile ma che deve essere soltanto riferita a quel che c’e’ scritto nella Carta”. In una nota il presidente dei deputati dekl Pdl Fabrizio Cicchitto spiega: “Non esistono ragioni di divisioni sui problemi della scuola fra il PdL e la Lega. Prioritari per noi sono i progetti di riforma portati avanti dal Ministro Gelmini sulla riforma dell’Universita’ e quella sui Licei”.

AGI